Perché affidarsi a un traduttore professionista per la traduzione di un certificato? - Words at hand
3906
post-template-default,single,single-post,postid-3906,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Perché affidarsi a un traduttore professionista per la traduzione di un certificato?

Perché affidarsi a un traduttore professionista per la traduzione di un certificato?

Tanti pensano di non avere bisogno di aiuto, e questo in parte è vero. Tuttavia, vi elenchiamo 3 principali motivi per cui è meglio scegliere un traduttore:

Il primo è facile: è il consolato stesso a consigliarne uno. 😉 Il motivo principale però è che vi farà risparmiare molto tempo! La traduzione deve rispecchiare il formato dell’originale, ma riprodurre tabelle, loghi e timbri richiede del tempo.  Inoltre, eventuali inesattezze potrebbero allungare i tempi della pratica. L’impiegato consolare potrebbe infatti non essere soddisfatto della qualità della traduzione e richiederne un’altra. Per non parlare del concetto di traduzione integrale, sapreste destreggiarvi? Tenete anche conto che un traduttore professionista vi può salvare dal rischio di presentare il documento sbagliato. Dopo così tanti anni, sa quali tipi di documenti servono e l’esatta procedura per ottenere il vostro documento tradotto e certificato. Da ultimo, potreste aver bisogno di aiuto anche su altre questioni come la legalizzazione e la notarizzazione. In questo caso un traduttore professionista saprà come procedere.

Vi abbiamo convinti? Se sì, mandateci un’e-mail all’indirizzo cristina@wordsthand.com e saremo felici di aiutarvi!

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.